Italiano

Oktoberfest, 4 cose da sapere

Si può dire che l’Oktoberfest  sia stato un successo anche quest’anno. Arrivata alla sua 177esima edizione, la storica Festa della Birra è stata celebrata (come sempre) non soltanto in Baviera (meta classica dell’Oktoberfest) ma anche in tutto il resto della Germania e persino nel resto del mondo.

Pochi sanno, infatti, che nonostante nasca in patria tedesca l’Oktoberfest e tutte le sue celebrazioni tradizionali non si svolgono soltanto a Monaco di Baviera ma anche in altre mete, ormai divenute di tendenza per il turismo di tutto il mondo.

Giovanni Pellegrini

 

L’organizzazione più efficiente per visitare i luoghi dell’Oktoberfest è quella proposta dall’agenzia di viaggi Pinguino. Grazie alla capillarità sul territorio delle nostre agenzie affiliate riusciamo a garantire un servizio di eccellenza anche per i clienti più esigenti. Ecco perché entrare nel franchising di agenzie Pinguino Viaggi conviene.

 

Oktoberfest, ecco un elenco di mete gettonate e curiosità:

1. La cerimonia d’inaugurazione – Si tratta di un momento molto particolare, a cui assistere almeno una volta nella vita. La cerimonia d’inaugurazione dell’Oktoberfest si svolge, come da tradizione, a Monaco di Baviera. In questa occasione, il sindaco della città  apre la prima botte di birra ed esclama “O’Zapft!” (“è stappata!”). A quel punto inizia ufficialmente la festa, e anche i visitatori possono bere i primi boccali di birra. Monaco è certamente la meta principale per chi vuole entrare appieno nello spirito della più celebre festa della birra.

 

2. Boccali da un litro – Durante l’Oktoberfest tutte le maggiori case produttrici di birra allestiscono enormi stand, dove vengono serviti i celebri boccali da un litro. Il prezzo è variabile, ed è compreso in un range che va dagli 8.30 agli 8.60 euro. Per accompagnare la birra, l’ideale è gustare un bretzel, il tipico pane salato tedesco.

 

3. Il grande prato del Wiesn – È uno dei luoghi più caratteristici, nonché cuore dell’Oktoberfest: stiamo parlando del prato del Wiesn (abbreviazione di Theresienwiese, “il prato di Teresa” in dialetto bavarese), la grande spianata creata nel 1810 per festeggiare le nozze del principe ereditario Ludwig.  In questo luogo i turisti  sorge anche un grande luna park, dove i turisti si riversano continuando a festeggiare con litri di birra.

 

4. Gli altri luoghi – Pur essendone la capitale spirituale, Monaco non è l’unica città tedesca a festeggiare l’Oktoberfest. Tra le mete di tendenza, sempre più scelte dai viaggiatori, ricordiamo anche Stoccarda, Rosenheim e Brema. In particolare, a Stoccarda il festival è legato ai prodotti tipici locali e alle tradizioni culturali. A Rosenheim, invece, l’Oktoberfest viene accolto come festa d’inizio dell’autunno e festeggiato con parate e bande musicali. Infine, anche nel Nord della Germania la birra scorre a fiumi: accanto all’Oktoberfest, a Brema si festeggia anche il Freimarkt d’autunno.

Giovanni Pellegrini

Oktoberfest

Giovanni Pellegrini

Foto di Giovanni Pellegrini Fondatore e titolare di Pinguino Viaggi Network giovannipellegrini2015@gmail.com Giovanni Pellegrini Home Page: